Ti trovi qui: Il laboratorio
  • slogan
  • slogan
  • slogan
 

Laboratorio orafo

Il laboratorio orafo TRESOR nasce nel 1992 dalla società di tre ex colleghi di lavoro dopo l'uscita da una delle più prestigiose aziende orafe del vicentino.
L'idea da subito prende forma dall'entusiasmo dei tre, che individuano nella produzioni delle fedi il fulcro per il successo del laboratorio.
La manifattura artigianale inizia da subito riprendendo la stessa modalità di lavoro della vecchia ditta, mantenendo le medesime caratteristiche tecniche che da sempre hanno contraddistinto le fedi tradizionali, cioè elesticità e durezza nel tempo.
L'azienda nasce e rimane tuttora artigianale, nel corso degli anni si diversifica la produzione realizzando anche orificerie su commissione e aprendo un piccolo punto vendita a privati.
Ad oggi l'attività è principalmente assorbita dalla produzione delle fedi con modelleria nuova anche nelle versioni bicolore con leghe in oro giallo, oro bianco ed oro rosso.
Quest 'ultimo ha riscontrato un notevole consenso nella clientela nell'ultimo periodo, anche nell'abbinamento alla lega oro bianco.

La lavorazione

La costruzione delle nostre fedi segue il metodo tradizionale iniziando dalla lega principalmente a tit. 750 ‰ rosè, leggermente rosata, in quanto mantiene le caratteristiche di durezza e elasticità alla fede.
Essa deve infatti durare nel tempo rimanendo il piu possibile inalterate all'usura giorno dopo giorno.

La lastra ottenuta dalla fusione e laminazione viene tranciata in tanti piccoli dischetti chiamate " rondelle" le quali dopo vari passaggi alla coniatura vengono rulettate dando così la forma alle varie fedi.
Dopodichè le fedi così ottenute, vengono suddivise nei vari modelli passando al tornio.
Infine nei buratti vengono sgrassate e lucidate in vari passaggi, fino ad ottenere una superficie interna ed esterna perfettamente a specchio.
Un altro passaggio importante è il controllo fatto su ogni fede singola.

Le nostre fedi essendo tranciate da una lastra sono un unico corpo, non hanno saldature e sono molte elastiche, infatti ogni nostra fede si può portare da una misura piccola (es. ø9) ad una misura grande (es. ø30).

Un po' di storia

L' anello è da sempre simbolo di unione, di infinito, qualcosa che non si interrompe mai, la perfezione del cerchio.
L' anello nuziale ha origini molto antiche, gia in epoca barbarica, per suggellare la promessa d'amore, le coppie si scambiavano un anello in segno di fedeltà.

In epoca romana l'anello nuziale detto "VINCOLUM" era fatto di ferro e veniva indossato solo dai maschi anche se ben presto venne esteso anche alle donne, infatti le matrone romane sfoggiavano fedi nuziali cui era talvolta applicata una piccola chiave, segno dell'autorità nella famiglia.
A partire dal XVI secolo si affermò la consuetudine  di indossare l'anello matrimoniale.

L' uso dell'oro come materiale al posto di altri metalli per la fabbricazione delle fedi, si deve all'influenza cristiana per la quale l'oro è da sempre simbolo di eternità.

Risale al Settecento invece l'abitidine di incidere all'interno delle fedi il nome degli sposi e la data del matrimonio.